Mission


Osservatorio Cultura Lavoro, periodico online e community, ha l’obiettivo di studiare il mercato del lavoro non tanto da una angolazione prettamente numerica, quanto da una prospettiva culturale ed educativa.

Questo osservatorio raccoglie i punti di vista di manager, imprenditori, docenti, professionisti e under 30 in specifiche aree strategiche per il futuro del nostro paese: lavoro, formazione, cultura.

Osservatorio Cultura Lavoro perché

Come indicano i rapporti OCSE e gli ultimi dati Istat, l’Italia ha ancora un enorme gap da colmare, in ambito professionale, formativo e culturale.

Il nostro paese ha uno dei più alti livelli di disoccupazione giovanile in area OCSE, il più basso tasso di laureati in Europa e un numero elevato di N.E.E.T. (Not in Education, Employment, Training) ossia di persone che non studiano, non lavorano e non si specializzano.

L’Italia, inoltre, si trova negli ultimi posti dell’area OCSE riguardo agli investimenti nella formazione e nell’istruzione. Se non bastasse, la connessione fra il mondo universitario e quello occupazionale è a dir poco scarsa.

Non possono esserci crescita e lavoro senza cultura e senza formazione.

Le domande aperte

Questo osservatorio vuole dare spunti di riflessione su alcuni aspetti:

-Come possiamo incrementare la percentuale di laureati e ridurre il numero dei fuoricorso?

-In quale maniera è possibile recuperare il gap culturale ed educativo che abbiamo con gli altri paesi? Perché non aggiorniamo i nostri percorsi scolastici e formativi?

-Come mai al 50% dei nostri giovani occorrono mediamente 5,9 anni per entrare nel mondo del lavoro? (Rapporto OCSE)

-Come mai siamo tra gli ultimi in Europa in ambito digital transformation?

-Quanto è difficile capire che la cultura del lavoro si costruisce favorendo l’integrazione e la multiculturalità?

-Quali caratteristiche dovrebbe avere la scuola del futuro e quale sarà l’impatto delle tecnologie emergenti sulle nostre vite?

Allo stesso tempo, Osservatorio Cultura Lavoro studia e pone in evidenza gli aspetti positivi della nostra cultura lavorativa, parla di imprese e di persone che creano, o contribuiscono a realizzare, modelli virtuosi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: