Un caffè con la prof.

colloquio

Rubrica di orientamento al lavoro di Antonella Salvatore

Come ci si comporta ad un colloquio di lavoro quando ci chiedono “ha domande per noi?”. Innanzitutto diciamo che questa è indubbiamente un’opportunità per qualsiasi candidato. Si tratta della possibilità di chiedere informazioni e scoprire aspetti dell’azienda che non potremmo trovare né su internet né sul sito aziendale.

Quali domande porre a chi ci seleziona?

Ci sono diverse opzioni a nostra disposizione. La prima, potremmo fare domande sulle aspettative che l’azienda ha nei confronti del candidato. Cosa ci si aspetta da chi sarà assunto? Che tipo di personalità e di atteggiamento deve avere la persona che ottiene questo lavoro? Oppure, potremmo chiedere della cultura aziendale, per avere informazioni ulteriori sui valori dell’organizzazione, sulla sua mission, sul rapporto con i lavoratori. O ancora, un’altra domanda tipica potrebbe riguardare le attività relative al lavoro per cui ci stiamo candidando. Potremmo chiedere di descriverle, di indicare alcune delle problematiche che il neo-assunto dovrebbe risolvere o delle situazioni in cui si potrebbe trovare ad operare. Infine, altro quesito pertinente, potrebbe riguardare fatti, progetti ed eventi aziendali di cui abbiamo letto da internet. Potremmo chiedere ulteriori informazioni a riguardo, dimostrando tutto il nostro genuino interesse per la posizione. Abbiamo quindi diverse possibilità. Quello che conta è fare la nostra domanda.

Ovviamente, mai rispondere che non abbiamo domande. Significherebbe dimostrare scarso interesse e perdere un’occasione importante.

Foto di fauxels da Pexels

OCL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: