Breaking News

Contagio emotivo

contagio emotivo

di Gina Siddu Pilia

Il contagio emotivo è un fenomeno ampiamente studiato. In base ad esso le emozioni di un individuo, e i comportamenti ad esse correlati, attivano direttamente emozioni e comportamenti simili in altri individui. 

I neuroni specchio

Il contagio emotivo ha la sua rilevanza evolutiva e adattiva all’interno delle relazioni interpersonali in quanto favorisce la sincronia emotiva tra gli individui. Una definizione più ampia del fenomeno suggerita da Schoenewolf è che è “un processo in cui una persona o un gruppo influenza le emozioni o il comportamento di un’altra persona o gruppo attraverso l’induzione conscia o inconscia di stati emotivi e atteggiamenti comportamentali”. La ricerca di Hatfield, Cacioppo e Rapson sul contagio emotivo condotta nel 1993 ha dimostrato che ciò avviene attraverso la mimica automatica attivata dai neuroni specchio e la sincronizzazione delle proprie espressioni, vocalizzazioni, posture e movimenti con quelli di un’altra persona. Quando gli individui inconsciamente rispecchiano le emozioni dei loro simili, si sentono nello stesso modo in cui si sentono coloro che stanno rispecchiando. La suddetta ricerca ha inoltre rivelato che la valutazione cosciente delle emozioni altrui è fortemente influenzata da ciò che gli altri esprimono verbalmente, ma ancor di più dalle espressioni non verbali.

Le emozioni sono contagiose sul posto di lavoro

Il trasferimento delle emozioni fra individui è stato studiato in una varietà di situazioni e contesti, ma le ragioni sociali e fisiologiche si attestano come le più vaste aree di ricerca. Inoltre, il contagio emotivo è stato analizzato all’interno delle organizzazioni. Schrock, Leaf e Rohr in un articolo del 2008 affermano che le organizzazioni, come le società, hanno culture emozionali. Queste consistono di linguaggi, rituali e sistemi di significato, comprese per esempio le regole sulle emozioni che i lavoratori dovrebbero, o non dovrebbero, provare e dimostrare. Asseriscono inoltre che il concetto di cultura emotiva è abbastanza simile alla nozione di “clima emotivo”. Questo, a sua volta, è stato anche definito come sinonimo di morale, organizzativo e aziendale.

Come evitare il contagio emotivo negativo?

Quindi, come evitare il contagio emotivo negativo che subiamo continuamente in questo momento difficile per tutta l’umanità? Riconoscere le emozioni e riconoscerne l’origine è un modo per evitare il contagio emotivo. La pratica della Mindfulness è uno strumento potente che ci consente di creare uno spazio tra un’emozione e la reazione automatica che ne potrebbe conseguire. Invece di reagire ci permette di rispondere nel modo più adeguato attraverso la regolazione emotiva che viene ad instaurarsi con la coltivazione di questa semplice, eppur efficacissima, pratica di consapevolezza. Inoltre, la pratica della Mindfulness sviluppa l’intelligenza emotiva. Essa ci fa portare intenzionalmente l’attenzione alle proprie emozioni e a quelle esperite dalle persone intorno a noi. Non si tratta quindi di evitare coloro che ci contagiano emotivamente in maniera negativa. Si tratta invece di creare all’interno di noi una solida regolazione emotiva in modo da poterne ovviare le ripercussioni dannose sul nostro benessere e la nostra felicità. Foto di DANNY G su Unsplash

OCL

One thought on “Contagio emotivo”

  1. Mi piace sottolineare l’ultima frase “ Si tratta invece di creare all’interno di noi una solida regolazione emotiva in modo da poterne ovviare le ripercussioni dannose sul nostro benessere e la nostra felicità” e per far questo la meditazione e’ lo strumento principe, in apparenza facile ma richiede energia, focalizzazione, determinazione, volontà e disciplina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: