Un caffè con la prof.

colloquio di gruppo

Rubrica di orientamento al lavoro di Antonella Salvatore

Il colloquio di gruppo

Accade sempre più di frequente che le aziende chiamino i candidati per fare colloqui di gruppo. Come si svolge questa tipologia di incontro? Innanzitutto, questo tipo di selezione dura generalmente dalle 2 alle 4 ore. I candidati per una stessa posizione di lavoro vengono fatti accomodare in una stanza per svolgere attività e progetti insieme, solitamente sotto la supervisione di due psicologi.

A cosa serve?

Quello che le aziende vogliono capire è essenzialmente l’attitudine alla relazione dei partecipanti, in che modo le persone costruiscono il rapporto con l’altro, e quale comportamento adottano. Il colloquio di gruppo è uno strumento che fa capire chi sono i polemici e chi quelli con approccio risolutivo. Ha anche lo scopo di comprendere le competenze di problem solving dei futuri lavoratori e il loro modo di risolvere il conflitto. Non ultimo, questa tipologia di colloquio ha l’obiettivo di far emergere gli individui che hanno doti di leadership capire in che modo i partecipanti lavorano nella squadra e se, e come, sono capaci di guidarla.

Come ci si comporta?

Quale deve essere l’attitudine del candidato? In un colloquio di gruppo non ha senso cercare di primeggiare, inutile voler apparire migliori degli altri o, peggio, sminuire gli altri. A questa tipologia di incontro occorre prepararsi, essere sicuri di sé, ma non arroganti, e mostrare rispetto nei confronti degli altri partecipanti.

Photo by Campaign Creators on Unsplash

OCL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: