Un caffè con la prof.

fare impresa

Rubrica di orientamento al lavoro di Antonella Salvatore

L’attitudine giusta per creare la propria impresa

Una delle cose più difficili nella vita è quella di sviluppare una idea e renderle fruibile, trasformandole in un prodotto o servizio che le persone possono acquistare. Essere imprenditori e creare un’impresa non è semplice ma è spesso il desiderio di molti individui, soprattutto giovani.

Ma cosa serve per creare una propria impresa?

Lasciando perdere gli aspetti tecnici e le risorse necessarie per diventare imprenditori parliamo dell’attitudine. Innanzitutto, per avere una propria impresa non bisogna aver paura di fallire. Sembrerà strano ma è proprio così. Il timore del fallimento impedisce alle persone di sperimentare e di provare ad innovare: gli imprenditori di successo, al contrario, sono proprio quelli che non hanno avuto la paura di sbagliare e che hanno sicuramente innovato. Quelle che per la gran parte delle persone erano idee senza senso sono oggi aziende di successo.

L’importanza del networking e della relazione con gli altri

Un altro elemento importante dell’essere imprenditori è dato dalla condivisione delle idee e dal parlarne con gli altri. Quando si sviluppa un’idea si affrontano mille difficoltà e affrontarle da soli è ancora più complicato. Per non sentirsi soli nello sviluppo della propria impresa, e per ricevere idee e supporto, occorre parlarne con amici e conoscenti, seminare nelle relazioni per poter raccogliere. Infine, serve lavorare in maniera intelligente. L’abilità di un grande imprenditore, che non può e non potrà mai fare tutto da solo, sta nel trovare le competenze che gli sono necessarie per sviluppare l’impresa.

Foto di StartupStockPhotos da Pixabay

OCL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: